La guerra in Myanmar

La situazione in Myanmar (ex Birmania), dopo il golpe militare del 1 febbraio scorso, è molto grave. Purtroppo, come accade di tanti altri paesi poveri dell’Africa, dell’America Latina e del Medio e Estremo Oriente, se ne parla pochissimo o per niente. Soprattutto a livello internazionale.

Sappiamo che la missione delle Ancelle Missionarie a Loikow, vicino alla capitale, sta facendo il possibile per accogliere bambini, ammalati e anziani e dar loro protezione. Ma le risorse sono sempre meno come in tutto il paese e la pandemia da Covid 19 sta espandendosi; ma la popolazione non ha mezzi per difendersi.

Crediamo che sia importante  parlare di queste situazioni e fare in modo che sempre più persone le conoscano e in qualche modo possano contribuire a cercare una soluzione.

Per questo, nel nostro piccolo, abbiamo pensato di fare un incontro online per ascoltare le “Voci dal Myanmar”.

GIOVEDI’ 15 LUGLIO, dalle 20.45,

Nella regione Kayah di cui Loikaw e’ la capitale continuano in maniera sempre piu’ persistente e grave gli scontri fra i soldati del regime militare e i diversi gruppi etnici a cui si sono aggregati molti civili

Potete scaricare la lettera che ha mandato suor Rosanna dalle Filippine